Verso il Contratto di Fiume passando da un processo partecipativo

Prima di parlare di Contratti di Fiume e di gestione partecipata del bacino idrografico dell’Ombrone ci sono molte tappe da percorrere e di argomenti da sviluppare.

Il nostro obiettivo principale è quello di cercare di fare una proposta concreta, che porti al dialogo ed al dibattito sui temi della gestione delle risorse fluviali: un processo partecipativo.

In questa dimensione saranno trattate tutte quelle tematiche correlate alla riqualificazione fluviale contestualizzata in uno scenario in cui le opere di prevenzione per il rischio idraulico sono fondamentali e non sono più rimandabili.

Quindi la nostra proposta si basa e ambisce alla nascita di una relazione forte e duratura con le pubbliche amministrazioni affinché si crei un vero rapporto di fiducia e di trasparenza.

…verso un processo partecipativo …verso un contratto di fiume Ombrone….

 

 

Incontro a Vescovado di Murlo per (ri)parlare insieme del progetto partecipativo O.Si.Amo

               


Il Comitato per la valorizzazione del Paesaggio
e dell’Ambiente di Buonconvento

e l’Associazione Culturale di Murlo

invitano a partecipare all’incontro

UN PROGETTO PER (RI)PARLARE DELL’OMBRONE
 
lunedi 15 maggio ore 21.15

presso i locali della Casa del Popolo
di Vescovado di Murlo
(Circolo Arci) in via Roma n.43

durante l’incontro verrà illustrato il progetto O.SI.AMO verso la definizione di un contratto di fiume per:
– l’avvio di un processo partecipativo per la gestione del fiume
– una identificazione di problemi fondamentali e duraturi
– una progettazione coerente con le potenzialità del territorio
– una visione condivisa alla scala di bacino idrografico
– uno studio condiviso del territorio al fine della sua salvaguardia e valorizzazione.

Nella serata sarà possibile raccogliere le firme necessarie per ottenere dalla Regione Toscana il finanziamento del progetto.